Filmografia – 1933

Anniversario di nozze

Titolo originale: TWICE TWO
Scritto: nel novembre 1932
Girato: nel novembre 1932
Rilasciato dalla: MGM febbraio 1933
Durata: 2 rulli, sonoro
Prodotto da: Hal Roach
Diretto da: James Parrott
Cast: Stan Laurel, Oliver Hardy, Baldwin Cooke, Charlie Hall

Ollio fa il medico psichiatra, Stanlio è il suo assistente. I due si ricordano che, per entrambi, è l’anniversario del loro matrimonio: Stanlio ha sposato la sorella di Ollio e Ollio la sorella di Stanlio. Decidono di invitare a cena fuori le consorti per festeggiare e telefonano a casa; ma apprendono che la moglie di Stanlio – perfetto doppio al femminile di Ollio, abituata a dominare la cognata, perfetto doppio di Stanlio – ha deciso che la cenetta la faranno tutti insieme a casa.
I quattro, che abitano tutti insieme, si ritrovano poco dopo attorno alla tavola imbandita. Le due mogli sono molto eleganti. Stanlio è spedito fuori a comprare un gelato di fragola, ma siccome non lo trova spende tutti i soldi in una telefonata a casa per istruzioni, e quindi torna a mani vuote. Scoppia un litigio fra le due donne, ciascuna delle quali difende il rispettivo marito. il litigio cresce a poco a poco fino fino a diventare una tempesta che coinvolge anche i due uomini. La moglie di Stanlio scaccia quella di Ollio da casa: quest’ultima se ne va sdegnata col marito.
Sulla porta incontra un fattorino che consegna una grossa torta. La moglie di Ollio la spiaccica trionfante sulla faccia della moglie di Stanlio.

Il regalo di nozze

Titolo originale: ME AND MY PAL
Scritto: nel marzo 1933
Girato: nel marzo 1933
Rilasciato dalla: MGM aprile 1933
Durata: 2 rulli, sonoro
Prodotto da: Hal Roach
Diretto da: Charles Rogers and Lloyd French.
Cast: Stan Laurel, Oliver Hardy, James Finlayson, Eddie Dunn, Bobby Dunn, Frank Terry, James C. Morton

Trama

Il giorno delle nozze di Ollio con una ricca ereditiera arriva Stanlio, che reca gli anelli ed il regalo per lo sposo consistente in un puzzle. Nell’attesa del taxi, che porterà entrambi alla casa della sposa, Stanlio comincia a lavorare sulle tessere del puzzle. Ollio comincia ad interessarsi del gioco dapprima come osservatore e poi come partecipe attivo. Arriva il taxi, Ollio strappa Stanlio dal gioco ed entrambi salgono sull’auto, ma l’autista, entrato in casa a prendere i bagagli di Ollio, è attratto dal puzzle e vi si applica.
Per chiamare l’autista rientrano in casa prima Stanlio e poi Ollio, ma finiscono col riimmergersi nel puzzle, come pure il cameriere di casa Hardy ed un poliziotto entrato a contestare il taxi in sosta vietata. Il padre della sposa,mentre sollecita Ollio al telefono, si vede arrivare una ghirlanda funebre inviata da Stanlio, incaricato dallo sposo di far avere dei fiori alla sposa. In casa Hardy giungono dapprima un fattorino strabico, che reca un telegramma e che anche lui si applica al gioco, poi il padre della sposa, inviperito e sempre con la ghirlanda funebre in mano, che pretende di portare Ollio al matrimonio. Ma il poliziotto ferma tutti pretendendo di perquisirli alla ricerca dell’ultima tessera, una testa di indiano, che manca per completare il puzzle.
Ne segue una scazzottata generale fino all’arrivo dei rinforzi di polizia e all’arresto di tutta la compagnia, con l’eccezione di Stanlio e di Ollio, che spunta dal caminetto nero di fuliggine. Nel bel mezzo dei resti del mobilio distrutto nel corso della battaglia Stanlio trova la tessera con la testa di indiano che mancava per concludere il puzzle e la porge ad Ollio. Questi, colto da un accesso d’ira, scaccia Stanlio e distrugge il puzzle.

Fra Diavolo

Titolo originale: THE DEVIL’S BROTHERS
Scritto nel gennaio 1933
Girato nel febbraio-marzo 1933.
Rilasciato dalla: MGM nel maggio del 1932.
Durata: 90 minuti, sonoro.
Prodotto da: Hal Roach
Diretto da: Hal Roach e Charles Rogers.
Cast: Stan Laurel, Oliver Hardy, Dennis King, Thelma Todd, James Finlayson, Henry Armetta, Arthur Pierson, Lucille Brown, James C. Morton

Trama

Derubati da tutti i loro risparmi, Stanlio & Ollio si ritrovano senza soldi in un’immaginaria Italia rurale del primo Ottocento. In quelle terre spadroneggia il terribile bandito Fra Diavolo: così i due ingenui e impavidi viaggiatori decidono di spacciarsi per il temuto bandito, ma la sorte vuole che la loro prima preda sia proprio Fra Diavolo in persona. Per avere salva la vita dovranno ubbidire al furfante e assecondare i suoi piani.

La ronda di mezzanotte

Titolo originale: THE MUSIC BOX
Scritto: nel dicembre 1931
Girato: nel dicembre 1931
Rilasciato dalla: MGM aprile 1932
Durata: 3 rulli, sonoro
Prodotto da: Hal Roach
Diretto da: James Parrot
Cast: Stan Laurel, Oliver Hardy, Billy Gilbert, Lilyan Irene, Sam Lufkin, Charlie Hall, William Gillespie, Gladys Gale.
Note: Vincitore di 1 premio Oscar per il miglior cortometraggio

Trama

Stanlio & Ollio sono due poliziotti impegnati, a bordo di un’automobile, in una ronda notturna. Mentre consumano uno spuntino in macchina due ladri rubano la loro ruota di scorta. La radio di bordo segnala una rapina e fornisce l’indirizzo, sollecitando i due a intervenire. L’auto però si rifiuta di partire e, mentre provano e riprovano ad accendere il motore, i due si dimenticano l’indirizzo. Stanlio entra in un negozio di gioielleria per telefonare al comando, ma qui trova un ladro impegnato ad aprire la cassaforte. Stanlio lo aiuta nell’impresa. Ma ecco che arriva Ollio, che decide di arrestare il ladro a piede libero e lo invita a presentarsi al comando di polizia, fissandogli un appuntamento per un giorno in cui non ha impegni. Il ladro tenta anche di rubare l’auto dei due. Ripresa la ronda, Stanlio & Olio vedono un uomo che si introduce in una casa forzando la porta della cantina. Pensano sia un ladro e seguono le sue tracce tentando di entrare a loro volta in casa dal sottosuolo, ma dopo una serie di capitomboli devono rinunciare. Sfondano allora la porta principale con una panchina usata come ariete e l’urto fa crollare la scale interna, per cui i due precipitano in cantina, dove li raggiunge il supposto “ladro”, che è invece il padrone di casa rimasto chiuso fuori senza chiave.
Come non bastasse, trascinato al comando di polizia dai due il supposto ladro si rivela essere il capo della polizia.

Lavori in corso

Titolo originale: BUSY BODIES
Scritto: nel luglio 1933
Girato: nel luglio 1933
Rilasciato dalla: MGM ottobre 1933
Durata: 2 rulli, sonoro
Prodotto da: Hal Roach
Diretto da: Lloyd French.
Cast: Stan Laurel, Oliver Hardy, Charlie Hall, Tiny Sandford.

Trama

Stanlio e Ollio hanno venduto il loro negozio ed ora possiedono un lavoro sicuro presso una falegnameria nonchè un’auto completa di giradischi posto entro il cofano ed azionabile tirando una cordicella. Al lavoro Stanlio ne combina di tutti i colori : fora un tubo dell’acqua con un chiodo cui appendere le giacche, sfascia serramenti, pialla il fondo dei calzoni di Ollio, incolla un pennello sul mento del compagno che poi cade nel condotto di espulsione della segatura. Alla fine, inseguiti dal padrone dell’azienda, fuggono in macchina incocciando però in una sega verticale che spacca in due metà l’auto. Stanlio verifica però che tirando la cordicella il giradischi funziona ancora

Attenti al clic

Titolo originale: WILD POSES
Scritto: ?
Girato: ?
Rilasciato dalla: MGM
Durata: 2 rulli, sonoro
Prodotto da: Robert F. McGowan
Diretto da: Robert F. McGowan
Cast: Our Gang (“Simpatiche canaglie”), (sketch di 20 secondi di Laurel & Hardy che interpretano, come in “Brats” di tre anni precedente, due bambini piccoli)

Trama

Dopo aver ricevuto un buono che gli dà diritto a farsi fare alcune fotografie e vincere il concorso del “Bambino più bello”, Spanky e i suoi genitori si recano dal fotografo Otto Phocus. Qui Spanky dopo aver ricevuto alcune raccomandazioni poco rassicuranti (certamente spudorate frottole) da Sammy, Tommy e Jerry che sono in attesa, ha il terrore della macchina fotografica che crede sia un cannone. Nel frattempo Sammy rompe per sbaglio una parte della macchina, la sostituisce poi con una pompa d’acqua, procurata da Jerry, che entra nella camera oscura. Inizialmente Otto fa bella figura davanti ai genitori del bambino, ma piano piano, i genitori si indispettiscono: vengono innaffiati dalla pompa. Dopo tanti tentativi andati a vuoto (e tanti pugni contro Otto tirati da Spanky), esce finalmente una foto, che però è rovinata del tutto: la luce della camera oscura è stata accesa mentre si faceva la foto, quindi questa è diventata un foglio nero. Otto caccia i tre bambini, ma non otterrà il perdono dei genitori di Spanky, che se ne vanno. Ma prima, Spanky tira due ultimi pugni sul naso del piangente Otto, ottenendo l’ovvia approvazione (e anche le risate) dei genitori.

Fonte: wikipedia

Alchimia

Titolo originale: DIRTY WORK
Scritto: nel luglio-agosto 1933
Girato: nel luglio-agosto 1933
Rilasciato dalla: MGM novembre 1933
Durata: 2 rulli, sonoro
Prodotto da: Hal Roach
Diretto da: Lloyd French.
Cast: Stan Laurel, Oliver Hardy, Lucien Littlefield, Sam Adams, Jiggs the Chimp

Trama

Stanlio e Ollio, di professione spazzacamini, giungono alla casa del prof. Newton che, dopo vent’anni di ricerche, ha preparato un liquido che fa ringiovanire. Per pulire la canna fumaria di un caminetto i due distruggono tutto ciò che c’è di distruttibile in casa fra nuvole di fuliggine ed il disappunto dell’imperturbabile maggiordomo. Intanto il professore compie il primo esperimento di ringiovanimento : con una sola goccia del preparato in una grande vasca d’acqua riduce un’anitra in un piccolissimo anatroccolo e poi, alla presenza di Stan e Olly, con un’altra goccia l’anatroccolo in un uovo. I due impressionati da quanto hanno visto pretendono di ripetere l’esperimento su di un pesce, ma Ollio, urtato da Stanlio finisce nella vasca con tutto il contenitore del liquido miracoloso. Ne uscirà trasformato in una scimmia, progenitore dell’uomo, non senza la bombetta regolamentare.

i figli del deserto

Titolo originale: SONS OF THE DESERT
Scritto nel luglio-settembre 1933
Girato nell’ ottobre 1933.
Rilasciato dalla: MGM nel dicembre del 1933.
Durata: 68 minuti, sonoro.
Prodotto da: Hal Roach
Diretto da: William A. Seiter
Cast: Stan Laurel, Oliver Hardy, Mae Busch, Dorothy Christie, Charlie Chase,Lucien Littlefield.

Trama

Stanlio e Ollio, entrambi sposati, risiedono a Los Angeles e le loro abitazioni sono contigue. Quali membri di una associazione denominata “Figli del Deserto” e articolata in più sezioni, si impegnano a partecipare al congresso annuale a Chicago, ma hanno il problema di avere il permesso delle rispettive mogli. Stanlio lo ottiene, ma Ollio, che invece ha avuto un netto rifiuto, è costretto a ricorrere all’espediente di fingersi malato e di avere da un dottore, nella fattispecie un veterinario, la prescrizione di un viaggio per mare fino alle Hawaii con Stanlio come compagno. I due partono, ma ovviamente per Chicago dove partecipano a sfilate e feste congressuali nel corso delle quali si ascolta fra l’altro la canzone Honolulu baby, che costituirà il motivo forse più conosciuto fra quelli presentati nei films della coppia.
Stanlio e Ollio, fedeli all’imbroglio ordito in partenza, rientrano a casa con al collo ghirlande awaiane di fiori e suonando l’ukulele, ma non trovano le mogli che sono andate angosciate ad assumere informazioni essendo giunta notizia del naufragio della nave sulla quale i due mariti avevano falsamente annunciato di rientrare dalle Hawaii. I due mistificatori, entrati in casa, apprendono da un giornale del naufragio e del fatto che solo l’indomani sarebbe arrivata la nave che aveva raccolto i naufraghi. Decidono quindi di pernottare in soffitta, mentre le mogli scoprono l’inganno vedendo al cinema in un cinegiornale i due mariti che folleggiano al congresso di Chicago. Alla fine Stanlio otterrà il perdono avendo confessato, mentre sulla testa di Ollio si abbatterà una dura punizione a base di stoviglie.
Da notare che la società i Figli del Deserto, che è stata in questo film del 1933 una invenzione verosimilmente dello stesso Laurel, ha ispirato successivamente la nascita di una omonima associazione che si è gradualmente estesa negli Stati Uniti ed in Australia e che ha tenuto il suo primo congresso, proprio come nel film, nel 1965 poche settimane dopo la morte di Stan.