Filmografia – 1935

Questione d'onore

Titolo originale: TIT FOR TAT
Scritto: nel dicembre 1934
Girato: nel dicembre 1934
Rilasciato dalla: MGM gennaio 1935
Durata: 2 rulli, sonoro
Prodotto da: Hal Roach
Diretto da: Charles Rogers
Cast: Stan Laurel, Oliver Hardy, Charlie Hall, Mae Busch, James C. Morton, Bobby Dunn.

Stanlio e Ollio, che hanno appena aperto un magazzino di materiale elettrico, si recano presso un vicino negozio di alimentari per presentarsi al proprietario, ma costui (Charlie Hall), ricordando di aver avuto uno scontro con i due ( vedi film “Them thar hills” – 1934) per motivo di gelosia, rifiuta l’approccio. Ollio, mentre sta sistemando delle lampadine sopra l’insegna del negozio, resta appeso ad un davanzale del soprastante appartamento dell’alimentarista. Con l’aiuto della signora entra nella stanza di questa e ridiscende attraverso il negozio del marito ridestandone la gelosia. Ollio, appoggiato da Stanlio, si sente offeso nel suo onore e pretende delle scuse. Ne segue uno scambio crescente di “scortesie” fra le parti che comporta la distruzione dei due negozi e che cessa solo con l’arrivo del poliziotto di quartiere.

Gelosia

Titolo originale: THE FIXER UPPERS
Scritto: nel gennaio 1935
Girato: nel gennaio 1935
Rilasciato dalla: MGM febbraio 1935
Durata: 2 rulli, sonoro
Prodotto da: Hal Roach
Diretto da: Charles Rogers
Cast: Stan Laurel, Oliver Hardy, Mae Busch, Charles Middleton, Arthur Housman, Noah Young.

Trama

Stanlio e Ollio vanno di porta in porta a vendere cartoncini di auguri e ne offrono prima ad un ricco alcoolizzato (Arthur Housman) e poi ad una signora (Mae West) che si sente trascurata dal marito. Con quest’ultima, su suggerimento di Stanlio, Ollio concorda di fingersi amante per ingelosire il marito. Ci riesce così bene che il marito, un pittore, rientrato gli consegna il suo biglietto da visita e lo sfida a duello alla pistola da attuarsi a mezzanotte.
I due decidono di non presentarsi ed anzi in un bar si sborniano assieme al ricco ubriacone, i cui autisti, incaricati di riportarli a casa, trovano in tasca di Ollio il biglietto da visita del pittore e provvedono a deporli sul letto di quest’ultimo. Proprio mentre, al suo rientro, il pittore sta per rappacificarsi con la moglie il russare di Stanlio ne svela la presenza. Una fuga precipitosa li salva dalla morte già decisa dal marito tradito.

Fratelli di sangue

Titolo originale: THICKER THAN WATER
Scritto: nel giugno-luglio 1935
Girato: nel giugno-luglio 1935
Rilasciato dalla: MGM agosto 1935
Durata: 2 rulli, sonoro
Prodotto da: Hal Roach
Diretto da: James Horne
Cast: Stan Laurel, Oliver Hardy, Daphne Pollard, James Finlayson, Charlie Hall, Bess Flowers.

Trama

Stanlio, scapolo, vorrebbe andare con l’amico alla partita, ma la moglie di Ollio costringe i due a restare a casa per lavare i piatti. Per colpa di Ollio, in cucina si succedono disastri a ripetizione.
Il proprietario di un’asta ha venduto ha venduto dei mobili alla moglie di Ollio e viene a riscuotere le rate concordate: le rate erano state consegnate a Ollio, il quale le aveva date a Stanlio che a sua volta… insomma si perde il conto.
Stanlio suggerisce che per saldare il debito di Ollio potrebbe prelevare i soldi dalla banca, e Ollio esegue ribellandosi al divieto della consorte. Sulla via del ritorno, i due compari non resistono alla tentazione di assistere a un’asta – il cui propietario é ancora il venditore di mobili – e si vedono appioppare una pentola momunentale, il cui costo corrisponde alla somma appena prelevata da Ollio. Ma appena usciti sulla strada, la pentola viene sfasciata da un camion che vi passa sopra.
Tornati a casa, la rabbia della moglie di Ollio manda quest’ultimo in ospedale. Dato che Ollio ha bisogno di una trasfusione di sangue, Stanlio si offre volontario: ma un intoppo della macchina provoca prima un prelievo eccessivo e poi uno scambio reciproco di sangue. Il risultato è che Stanlio e Ollio escono dal trattamento con caratteristiche incrociate: Stanlio ha assunto fattezze e modi di fare di Ollio, e quest’ultimo – simmetricamente – fattezze e modi di fare di Stanlio.

Gli allegri eroi

Titolo originale: BONNIE SCOTLAND
Scritto: nell’aprile-maggio 1935
Girato: nell’ottobre 1935
Rilasciato dalla: MGM
Durata: 80 minuti, sonoro
Prodotto da: Hal Roach
Diretto da: James Horne
Cast: Stan Laurel, Oliver Hardy, June Lang, William Janney, Anne Grey, James Finlayson, David Torrence, Daphne Pollard

Trama

Siamo in Scozia. Un notaio legge il testamento del fu Atlas Mc Clowe che lascia come erede universale la nipote Lorna che peraltro fino alla maggiore età è affidata alla tutela del colonnello Mc Gregor di stanza in India. Con qualche ritardo giunge al notaio anche un altro nipote del defunto proveniente dall’America, cioè Stanlio, ovviamente accompagnato da Ollio, al quale tocca soltanto una cornamusa ed una tabacchiera. Dopo varie vicissitudini i due finiscono arruolati nelle guardie scozzesi in partenza per l’India ed è con loro Alan Douglas, un impiegato del notaio innamorato ricambiato di Lorna.
Lorna non ha mai ricevuto le numerose lettere di Alan perché le ha intercettate la sorella del colonnello Mc Gregor, che prepara il matrimonio di quest’ultimo con Lorna, la cui eredità ammonta a 200.000 sterline.
In India c’è una situazione estremamente difficile per la ribellione agli inglesi di alcune tribù indigene il cui capo, un principe, organizza un attacco al forte tenuto dalle guardie scozzesi e nel contempo ne invita gli ufficiali ad un ricevimento a palazzo per ucciderli. Gli ufficiali intuiscono il tranello, organizzano a loro volta una imboscata contro i ribelli che assalteranno il forte e nel contempo mandano al ricevimento quattro soldati volontari, travestiti da ufficiali. Nel frattempo una cameriera consegna a Lorna il pacco delle lettere di Alan rivelando le trame della sorella del colonnello Mc Gregor.
Lorna accorre al forte, ma Alan è già partito con Stanlio ed Ollio travestiti da ufficiali per il palazzo del principe ribelle ove si battono da leoni avvalendosi anche del lancio di numerose arnie, le cui api imparzialmente attaccano tutti indiani e scozzesi che accorrono in aiuto dei finti ufficiali.