Gianni & Pinotto (Bud Abbott & Lou Costello)

Da Max Linder a Robinet, dai Francesi agli Americani e la grande lezione di Mack Sennett.
L'invenzione della comica breve
Rispondi
Avatar utente
Gemora
Messaggi: 17
Iscritto il: 31/01/2020, 20:03
Località: Prov. di Brindisi
Has thanked: 8 times
Been thanked: 11 times
Contatta:

Gianni & Pinotto (Bud Abbott & Lou Costello)

Messaggio da Gemora »

Immagine

La coppia Bud Abbott & Lou Costello, da noi conosciuta come “Gianni & Pinotto”, nacque nella metà degli anni 30.
Il loro debutto cinematografico avvenne nel 1940, nello stesso periodo in cui inizia il declino della coppia Laurel & Hardy, ma è a cominciare dal secondo film, il primo da protagonisti, “Gianni e Pinotto reclute” (Buck privates) nel 1941 che la coppia diventa campione d’incassi, inanellando una serie di successi recitando spesso in parodie di film horror come “Il cervello di Frankenstein” o “Il mistero della piramide”, oppure in ambito militaresco e in quello western.
La loro carriera si conclude nel 1956 con “Gianni e Pinotto banditi col botto” (Dance with Me, Henry).
Nel periodo di maggior successo sono stati protagonisti anche in radio e in tv con lo show “The Abbott e Costello show”.
L'esistenza terrena di Lou Costello si conclude prematuramente nel 1959 all’età di 53 anni non prima di aver preso parte a un film da protagonista, senza il suo compagno di avventure, dal titolo “The 30 Foot Bride of Candy Rock” rivelatosi un flop negli Stati Uniti e mai arrivato in Italia.
Bud Abbott scompare nel 1974, dopo aver prestato la sua voce alla fine degli anni ’60 nella serie animata “The Abbott and Costello cartoon show”
Anche in Italia la loro filmografia fu molto apprezzata dove con le voci di Lauro Gazzolo (Gianni) e Carlo Romano (Pinotto) ottennero molto successo.
La vera riscoperta negli ultimi anni si deve in parte anche ad una collana in dvd pubblicata dalla casa editrice “Hobby & Work” con la pubblicazione di gran parte della loro filmografia, compresi episodi del loro show televisivo, facendo conoscere la coppia anche alle nuove generazioni.
Come diceva Alberto Sordi in alcune interviste “la coppia era molto modesta” e “non faceva ridere”,
effettivamente come non dargli ragione, probabilmente nel periodo bellico e postbellico il pubblico, con il declino della coppia Laurel & Hardy aveva bisogno di svago e probabilmente la miglior medicina era la risata, a questo probabilmente si deve il grande successo al botteghino, arrivando ai primi posti in molte occasioni.
Bisogna ammettere che in molti casi alcuni film erano davvero terribili, analizzandone uno in particolare,
“Africa scream” (da noi conosciuto come “Africa strilla) si può notare la penosità della pellicola e lo stesso Lou Costello mostra i suoi limiti con una mimica facciale davvero infantile e spesso irritante come quando si spaventa alla vista di un animale della foresta.
Ovviamente in molte occasioni, complici alcune pellicole come le parodie dei film horror o i film di ambientazione militare, hanno dimostrato di trovarsi a loro agio al fianco di assassini, mostri, sergenti e marinai.
Se confrontata con una coppia più attuale (ma neanche tanto) a mio avviso quella che gli si avvicina di più è quella formata da Franco Franchi & Ciccio Ingrassia, anche loro spesso trovatosi a parodiare pellicole western, horror o commedie. In questo caso vorrei citare una scena del film “L’esorciccio” diretto dallo stesso Ciccio Ingrassia, in cui, il protagonista, fa notare a Ubaldo Lay (che anche qui, anche se non citato direttamente) interpreta il tenete Sheridan affermando che somiglia “a Gianni e Pinotto”.
Per finire la mia analisi non è assolutamente mia intenzione screditare la coppia Abbott & Costello, anzi io stesso sono un loro fan, abbonandomi all'epoca alla collana dvd e anche di recente con l’uscita di un altro film inedito continuo ad amarli, anzi con questo voglio aggiungere che è mia intenzione analizzare pian piano ogni film partendo dai dvd italiani, facendo anche un resoconto dei film attualmente reperibili, sperando di conoscere anche l’opinione altrui.


Avatar utente
Lorenzo Tremarelli
Messaggi: 42
Iscritto il: 30/01/2020, 14:07
Been thanked: 23 times
Contatta:

Re: Gianni & Pinotto (Bud Abbott & Lou Costello)

Messaggio da Lorenzo Tremarelli »

Argomento interessante che può arricchire il forum. Procedi con la tua analisi senza problemi.


Storico degli Hal Roach Studios e più in generale nell'ambito dei primordi del cinema. Studioso di commedia americana, dalle origini al periodo classico.
Avatar utente
Cuckoo
Messaggi: 65
Iscritto il: 29/01/2020, 22:25
Has thanked: 44 times
Been thanked: 27 times
Contatta:

Re: Gianni & Pinotto (Bud Abbott & Lou Costello)

Messaggio da Cuckoo »

Argomento molto interessante. Devo ammettere che non sono mai riuscito ad affezionarmi a questa coppia e non ho mai compreso il motivo del loro successo che probabilmente fu più radiofonico che cinematografico.
Forse anche in questo caso il doppiaggio italiano può aver banalizzato i loro personaggi.
Tuttavia la loro popolarità fu enorme, mi permetto di arricchire la discussione segnalando che anche Gianni e Pinotto furono titolari negli States di una notevole serie a fumetti disegnata da Mort Druker per la casa editrice St. John publishing co. e dal 1968 proseguita dalla Hanna-Barbera che realizzò anche una serie di cartoni animati per la televisione.
In Italia una serie di fumetti a striscia conquistò il suo posto tra i lettori del dopoguerra mentre in Inghilterra il duo trovò ospitalità con tavole a piena pagina sul settimanale Film Fun dal 1948 al 1960.
IMG_20200225_104218.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


“Con il cinema muto
potevamo fare qualunque cosa,
e ci riuscivamo.”
(Buster Keaton)
Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite