Gli allegri eroi

SINOSSI

Stanlio e Ollio si recano in Scozia per ricevere un’eredità, ma per loro sfortuna ottengono solo una cornamusa.

Titolo originale: BONNIE SCOTLAND
Scritto: nell’aprile-maggio 1935
Girato: nell’ottobre 1935
Rilasciato dalla: MGM
Durata: 80 minuti, sonoro
Prodotto da: Hal Roach
Diretto da: James Horne

Stan Laurel: Stanlio McLaurel
Oliver Hardy: Ollio
June Lang: Lorna McLaurel
William Janney: Alan Douglas
Anne Grey: Lia Ormsby
Vernon Steele: colonnello Gregor McGregor
Clive Morgan: Corbet
James Finlayson: sergente Maggiore Finlayson
David Torrence: avvocato Martin Miggs
Claude King: Generale
Maurice Black: khan Mir Jutra
Daphne Pollard: Millie, la cameriera
Mary Gordon: signora Bickerdike
Lionel Belmore: fabbro
May Beatty: signora Bunts
Carlotta Monti: danzatrice
Belle Daube: pettegola
Sam Lufkin: ribelle nativo
Leo Willis: ribelle nativo
Charlie Hall: ribelle nativo
Jack Hill: ospite dell’hotel / soldato appena arruolato

Inoltre, hanno partecipato i seguenti attori: Nath Bali, Phyllis Barry, Jay Belasco, Frank Benson, Ted Billings, Barlowe Borland, James P. Burtis, David Clyde, Russell Custer, Eddie Das, J. Gunnis Davis, Carlos De Valdez, Jack Deery, Faizada Devinder, Bobby Dunn, Anthony Francis, Otto Frisco, Bud Geary, Julia Halia, Charlie Hall, Sam Harris, Abdullah Hassan, Vaino Hassan, Marvin Hatley, Hona Hoy, Brandon Hurst, Olaf Hytten, John Sutherland’s Scotch Pipers, Colin Kenny, Claude King, James T. Mack, Mary MacLaren, Murdock MacQuarrie, Margaret Mann, Dan Maxwell, James May, G.L. McDonnell, Lal Chand Mehra, Carlotta Monti, Clive Morgan, Frances Morris, Bob O’Connor, Ted Oliver, Peter Potter, John Powers, Art Rowlands, Kathryn Sheldon, Shura Shermet, Bhogwan Singh, Gurdial Singh, Philip Sleeman, Pat Somerset, A. Tehir, Minerva Urecal, Clare Verdera, Dick Wessel, Elizabeth Wilbur, Noah Young
Stan Laurel
Charlie Hall
Sam Lufkin
Oliver Hardy
James Finlayson
Leo Willis
Daphne Pollard
Mary Gordon
June Lang
William Janney
Anne Grey
Vernon Steele
David Torrence
Claude King
May Beatty
Maurice Black
Lionel Belmore
Carlotta Monti

Siamo in Scozia. Un notaio legge il testamento del fu Atlas Mc Clowe che lascia come erede universale la nipote Lorna che peraltro fino alla maggiore età è affidata alla tutela del colonnello Mc Gregor di stanza in India. Con qualche ritardo giunge al notaio anche un altro nipote del defunto proveniente dall’America, cioè Stanlio, ovviamente accompagnato da Ollio, al quale tocca soltanto una cornamusa ed una tabacchiera. Dopo varie vicissitudini i due finiscono arruolati nelle guardie scozzesi in partenza per l’India ed è con loro Alan Douglas, un impiegato del notaio innamorato ricambiato di Lorna. Lorna non ha mai ricevuto le numerose lettere di Alan perché le ha intercettate la sorella del colonnello Mc Gregor, che prepara il matrimonio di quest’ultimo con Lorna, la cui eredità ammonta a 200.000 sterline. In India c’è una situazione estremamente difficile per la ribellione agli inglesi di alcune tribù indigene il cui capo, un principe, organizza un attacco al forte tenuto dalle guardie scozzesi e nel contempo ne invita gli ufficiali ad un ricevimento a palazzo per ucciderli. Gli ufficiali intuiscono il tranello, organizzano a loro volta una imboscata contro i ribelli che assalteranno il forte e nel contempo mandano al ricevimento quattro soldati volontari, travestiti da ufficiali. Nel frattempo una cameriera consegna a Lorna il pacco delle lettere di Alan rivelando le trame della sorella del colonnello Mc Gregor. Lorna accorre al forte, ma Alan è già partito con Stanlio ed Ollio travestiti da ufficiali per il palazzo del principe ribelle ove  si battono da leoni avvalendosi anche del lancio di numerose arnie, le cui api imparzialmente attaccano tutti indiani e scozzesi che accorrono in aiuto dei finti ufficiali.

1a parte
2a parte
3a parte

il Tempo e la Storia

Il 23 agosto 1935 Hal Roach distribuisce tramite la MGM “Gli allegri eroi” (Bonnie Scotland, 1935) di James W. Horne

  • La data sul calendario dell’ufficio è il 16 giugno, lo stesso giorno del compleanno di Stan Laurel.
  • Degli interpreti principali, solo James Finlayson, David Torrence e Mary Gordon erano autentici scozzesi, essendo tutti e tre nati lì.
  • Per le scene scozzesi sono state utilizzate le scenografie di Amore tzigano (1934).
  • Barry Norton era il protagonista originale, ma secondo William Janney, che lo ha sostituito, la professionalità di Norton è stata la sua rovina. Conosceva perfettamente le sue battute, ma quando Stanlio e Ollio iniziarono a improvvisare, Norton crollò e non riuscì a tenere il passo. Quando Janney venne scritturato, la maggior parte delle scene furono riscritte per evitare che l’attore cadesse nella stessa trappola di Norton. Janney e “i ragazzi” alla fine hanno condiviso pochissime scene.
  • Questa è la seconda di tre incursioni con un esercito “straniero” per Stan Laurel e Oliver Hardy. Erano stati nella Legione Straniera francese in Beau Hunks (1931) e sarebbero tornati nella Legione in The Flying Deuces (1939).
  • Quando le nuove reclute entrano per la prima volta nel campo in India, proprio mentre i ragazzi stanno varcando il cancello, la band passa brevemente al tema musicale di Stanlio e Ollio.