Attenti al click

SINOSSI

Dopo aver ricevuto un buono che gli dà diritto a farsi fare alcune fotografie e vincere il concorso del “Bambino più bello”, Spanky e i suoi genitori si recano dal fotografo Otto Phocus.
(sketch di 20 secondi di Laurel & Hardy che interpretano, come in “Brats” di tre anni precedente, due bambini piccoli)

Titolo originale: WILD POSES
Scritto: ?
Girato: ?
Rilasciato dalla: MGM  
Durata: 2 rulli, sonoro
Prodotto da: Robert F. McGowan
Diretto da: Robert F. McGowan

Stan Laurel: Bambino
Oliver Hardy: Bambino
George ‘Spanky’ McFarland: Spanky
Gay Seabrook: Madre di Spanky
Emerson Treacy: Padre di Spanky
Franklin Pangborn: Otto Phocus, il fotografo
Matthew ‘Stymie’ Beard: Sammy
Tommy Bond: Tommy
Jerry Tucker: Jerry
Georgie Billings: Georgie

Stan Laurel
Oliver Hardy
Matthew ‘Stymie’ Beard
George ‘Spanky’ McFarland
Gay Seabrook
Emerson Treacy
Franklin Pangborn
Tommy Bond

Dopo aver ricevuto un buono che gli dà diritto a farsi fare alcune fotografie e vincere il concorso del “Bambino più bello”, Spanky e i suoi genitori si recano dal fotografo Otto Phocus. Qui Spanky dopo aver ricevuto alcune raccomandazioni poco rassicuranti (certamente spudorate frottole) da Sammy, Tommy e Jerry che sono in attesa, ha il terrore della macchina fotografica che crede sia un cannone. Nel frattempo Sammy rompe per sbaglio una parte della macchina, la sostituisce poi con una pompa d”acqua, procurata da Jerry, che entra nella camera oscura. Inizialmente Otto fa bella figura davanti ai genitori del bambino, ma piano piano, i genitori si indispettiscono: vengono innaffiati dalla pompa. Dopo tanti tentativi andati a vuoto (e tanti pugni contro Otto tirati da Spanky), esce finalmente una foto, che però è rovinata del tutto: la luce della camera oscura è stata accesa mentre si faceva la foto, quindi questa è diventata un foglio nero. Otto caccia i tre bambini, ma non otterrà il perdono dei genitori di Spanky, che se ne vanno. Ma prima, Spanky tira due ultimi pugni sul naso del piangente Otto, ottenendo l”ovvia approvazione (e anche le risate) dei genitori.

Fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Attenti_al_clic

il Tempo e la Storia

Il 28 ottobre 1933 Hal Roach distribuisce tramite la MGM il corto “Attenti al clic” (Wild Poses). Si tratta di una comica che fa parte della serie ‘Simpatiche canaglie’ (Our Gang) nota soprattutto per un brevissimo cameo di pochi secondi di Laurel & Hardy.

  • All’inizio del film, si vede un venditore che pubblicizza i servizi di Otto Phocus in un quartiere residenziale.
  • In una casa racconta a una casalinga che ha “due dei bambini più fotogenici” che abbia mai visto.
  • La telecamera taglia per rivelare i due figli della donna, ritratti in un breve cameo da Stanlio e Ollio, vestiti con abiti da neonato e utilizzando set giganti del loro cortometraggio Brats (1930).
  • Laurel e Hardy litigano brevemente per un biberon, finché Laurel non colpisce Hardy e ne esce vittorioso mentre la scena si conclude per mettere in moto la trama principale.